mercoledì
06
novembre 2013

Riccardo Panfili

Primo borsista della Fondazione Hans Werner Henze
Nella riunione del 5 novembre 2013 il comitato artistico, insieme al consiglio direttivo della Fondazione Werner Henze, ha deciso all’unanimità di assegnare la prima borsa di studio della Fondazione al compositore italiano Riccardo Panfili. La borsa di studio ha una durata di due anni e comprende un assegno mensile.

Riccardo Panfili, nato e cresciuto a Terni, ha dovuto lottare fin da giovane per trovare uno spazio alla musica. Il padre, molti parenti e amici erano operai dell’acciaieria della sua città e consideravano la musica, e in modo particolare la composizione, un’arte "senza pane".

Ma Panfili ha avuto la meglio; a 24 anni si è diplomato con il massimo dei voti e a 26 ha partecipato alla masterclass di Azio Corghi alll’Accademia Chigiana di Siena. Nel 2006 si è aggiudicato il concorso di composizione bandito dall’Accademia Nazionale di Santa Cecilia con il suo brano per orchestra Danzario, successivamente eseguito dall’orchestra ceciliana nel 2009 con Antonio Pappano sul podio.

In quell’occasione Hans Werner Henze ebbe modo di apprezzare il giovane collega. Fu entusiasta di quella nuova composizione, la quale rivelava lo stile fresco, spensierato e spavaldo del compositore.
Nel frattempo, Panfili si è aggiudicato (tra 210 partecipanti di 41 paesi) il secondo premio del concorso  "Henri Dutilleux", con la giuria presieduta dallo stesso compositore, il terzo premio del concorso internazionale "Egidio Carella" e il terzo premio del concorso internazionale "Ton de Leeuw" di Tirana. Nel 2010 la Rai ha scelto il suo brano Le roi Bombance per l’“International Rostrum of Composers“ di Lisbona; nel 2011 si sono aggiunti altri premi: il concorso "A. Camillo Togni", il Premio "Nino Carloni" e il "Premio Play.it" dell’Orchestra Regionale della Toscana (per il brano commissionatogli Mappe immaginarie).
Le sue composizioni sono state eseguite da prestigiose orchestre ed ensemble quali l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai di Torino, l’Orchestra Filarmonica di Torino, l’Orchestra della Fondazione “Arturo Toscanini” di Parma, gli Ensembles Dedalo, InCanto, Tema, Dutilleux (Tours), Ton de Leuuw di Tirana. Particolare attenzione è riservata dal compositore alla collaborazione con la Human Rights Orchestra e - da molti anni - con l’Ensemble di percussioni Tetraktis.
Tra i direttori che hanno diretto le sue composizioni, segnaliamo Sir Antonio Pappano, Antonello Manacorda, Alessio Allegrini, Pietro Mianiti, Fabio Maestri, Vittorio Parisi, Carlos Izcaray e Mauro Bonifacio. Nell’aprile del 2014 Sir Antonio Pappano, sul podio dell’Orchestra della Filarmonica della Scala, ha diretto il suo brano L’Aurora, probabilmente.

Nonostante questi successi, nella primavera del 2011 Panfili ha accettato di diventare assistente di Hans Werner Henze e di assisterlo durante la stesura delle sue due ultime composizioni, An den Wind e Ouvertüre zu einem Theater.
Il comitato artistico e il consiglio direttivo della Fondazione Werner Henze-Stiftung sono assolutamente convinti  che il Maestro sarebbe stato d’accordo con il conferimento della borsa di studio a Riccardo Panfili, poiché la scelta di premiare Panfili significa sostenere un borsista con uno stile personale, estraneo a qualsiasi scuola o dottrina.

Grazie alla borsa di studio, Riccardo Panfili realizzerà due progetti: un brano per orchestra in cui verranno citati temi di Hans Werner Henze, e una versione moderna di Antigone per l’Ensemble Cimarron.

Elenco delle opere di Riccardo Panfili

Cenotafi (2006)
Su versi tratti dalle Robâ’iyyât di Omar Khayyâm per soprano e ensemble
clarinetto basso, percussioni, trombone, violino, violoncello
Durata: 9' 00''

Danzario - Rito di passaggio in forma musicale (2006)
orchestra
Durata: 15' 00''

Frecciarotta (2012)
Una cantata ferroviaria su libretto di Etierre Seicento
voci, coro, orchestra

Inno alla notte
soprano, violino, chitarra

Interno Olandese (2005)
per ensemble
clarinetto, flauto, violino, violoncello
Durata: 8' 00''

Iubilatio Doctoris Fausti (2010)
trombone, pianoforte
Durata: 15' 00''
trombone (sordine Plunger, Bucket) e pianoforte

Judge Somers
liberamente ispirato all’epitaffio “Judge Somers” di E. Lee Masters
voce, pianoforte

La lettre voilée II (2012)
Sfinge - Agon - Steele
flauto, violino, pianoforte

Le Roi Bombance (Re Baldoria) (2009)
4 percussioni

Mappe immaginarie (2011)
ensemble

No, non s' u.s.a. in Oriente (2004)
voce recitante

Nuova composizione per pianoforte
pianoforte

Out … (2012)
per corni, percussioni ed archi

Quando cade l’acrobata, entrano i clown (2010)
ensemble , voce recitante

Savon de Marsilio
percussioni (4 esecutori)

Steppenwolf (2010)
voce, ensemble

Tre falsari per Velazquez (2004)
2 violini, viola, violoncello

Variazioni del Doktor Murnau sul Tema dei Fedeli (2005)
per ensemble
clarinetto, percussioni, violino, viola, violoncello
Durata: 9' 00''

Á bout de souffle
per clarinetto e quartetto d’archi
clarinetto, 2 violini, viola, violoncello
Durata: 9' 00''