Brani per orchestra ed ensemble 2010

Dimora delle nebbie e paese del sole (Nebelheim und Sonnenland)

Per orchestra

Periodo di composizione 2009-10
Durata 25 minuti circa

Adattamento Jobst Liebrecht

Prima assoluta

Prima assoluta 28 settembre 2013

Berlin · Deutsche Oper Tischlerei
Landesjugendensemble für Neue Musik
Direttore d'orchestra Jobst Liebrecht

Note

Tra le ultime composizioni di Hans Werner Henze, con i suoi tre brani fondamentali e rivelatori quali „Elogium musicum“, „Immolazione“ e „Al vento“, l’opera per ragazzi „Gisela!“ riveste un ruolo particolare, una sorta di contrappunto buffo e sereno. Con gioia e commozione ricordo il divertimento e lo humour con il quale l’anziano Maestro lavorava alle istrionesche e bizzarre vicende di questa composizione per il teatro musicale, ambientata tra Napoli e Oberhausen. E, proprio come richiesto da questo genere, spesso tutte le persone coinvolte non sapevano più a quale punto dello svolgimento si era arrivati, chi interpretava quale ruolo e a quale finale triste o divertente si sarebbe approdati.

Infatti, nonostante la composizione prenda avvio nella più grande serenità e sotto il sole dell’Italia, ci conduce anche nella Ruhr, nella regione delle cupe nebbie del nord della Germania e della spiritualità protestante, prima che una eruzione transeuropea del Vesuvio interrompa lo svolgimento in scena. Come nelle altre composizioni henziane dell’ultimo periodo, anche in „Gisela!“ il disegno musicale è compresso e massimamente concentrato. Di conseguenza, gli spettatori devono orientare con grande attenzione le loro antenne verso le leggere, spesso momentanee, sovente ironiche annotazioni.

Hans Werner Henze scrive nella sua introduzione alla musica: „Era quindi necessario rinunciare ad adottare le forme tradizionali, perché le escrescenze della musica non dovevano essere disturbate e la sua crescita non doveva risultarne limitata“. Ciò nonostante, durante il lavoro aveva sempre in mente alcune precise sezioni strumentali che dovevano diventare, e sarebbero poi divenute, degli interludi orchestrali connettivi e di transizione.

La mia idea di partenza era di usare questi interludi orchestrali come base per una Suite, grazie alla quale alcune sezioni della musica potessero risuonare anche in sala da concerto. Tranne che in alcune occasioni, ho volutamente evitato di alterare la strumentazione e di inserire parti vocali. Per questo motivo le arie e molte scene toccanti o particolarmente divertenti non sono state prese in considerazione. In compenso la musica di Henze risuona quasi completamente nella sua struttura originale.

"Dimora delle nebbie e paese del sole" verrà eseguita dall’appena fondato Landesjugendensemble Neue Musik Berlin nella falegnameria della Deutsche Oper. Con la speranza che la composizione possa mantenere sempre vivo l’impegno profuso dal maestro Hans Werner Henze nei confronti delle orchestre giovanili e dell’orchestre di bambini.

(c) Jobst Liebrecht, Juni 2013

Organico dell’orchestra

2 flautipiccolo
flauto contralto 
3 oboi2° anche corno inglese
3° anche heckelphon
2 clarinetti2° anche clarinetto basso
2 fagotti2° anche controfagotto
2 corni
1 wagnertuba
2 trombe
2 tromboni
1 tuba
timpani
percussioni(4 esecutori)
Ivibrafono
woodblock
flessatono
tubo
3 tom-tom (piccolo, medio, grande)
II3 bonghi (piccolo, medio, grande)
3 tom-tom (piccolo, medio, grande)
maracas
3 piatti sospesi (piccolo, medio, grande)
tamburo piccolo
3 woodblocks
III

glockenspiel
crotali
raganella
3 bonghi (piccolo, medio, grande)
3 tom-toms (piccolo, medio, grande)
tamburo basco
3 china-gongs
3 piatti sospesi (piccolo, medio, grande)
tamburo piccolo

IV3 china-gongs
tamburo grande
tam-tam grande
tubo
tamburo basco
crotali
raganella
maracas
arpa
celesta
pianoforte
archi