Teatro musicale Balletto 1995

Le disperazioni del Signor Pulcinella

Comedia di balletto con canto

Libretto (liberamente dopo Molière) di Sergio Sivori

Lavoro su commissione degli Schwetzinger Festspiele

Periodo di composizione 1992-95
Versione originaria 1949
Durata 50 minuti

Prima assoluta

Prima assoluta (Versione originaria) 30. Dicembre 1950

Wiesbaden

Hessisches Staatstheater
Coreografia Edgar von Pelchrzim
Scenografia Jean-Pierre Ponnelle
Direttore d'orchestraHans Werner Henze

 

Prima assoluta (Nuova versione) 25. Maggio 1997

Schwetzinger Festspiele

Ballett der Staatsoper Unter den Linden
Radio-Sinfonieorchester Stuttgart 
Coreografia Dieter Heitkamp 
Direttore d'orchestra Sebastian Weigle

Note

Questo lavoro costituisce una nuova stesura ampliata del vecchio balletto “Jack Pudding” (1949). La trama si riferisce, come la precedente, al “Georges Dandin” di Molière (le scene erano state pensate all’origine come chiusure dei tre atti della “Comédie ballet”, ma in tale contesto non sono mai state presentate al pubblico). Nel 1992 vi ho inserito parti parlate e cantate, poesie e canzoni napoletane, raccolte dall’ attore Pulcinella Sergio Sivori.

Hans Werner Henze

Cast

Il Signor Pulcinella mimo
Smeraldina ballerinasua moglie
Salvatore Lupino ballerinoun cavaliere elegante
I coniugi mimi e/o ballerinii genitori di Smeraldina
 
Speranzina ballerinauna bambina
Ermanno ballerino un postino
Fortunellaballerinala sua fidanzata
corpo di ballo giovane e vecchia gente

Organico

1 Flautoanche Ottavino
1 Oboe
1 Clarinettoanche Sassofono tenore ad lib.
1 Fagotto
1 Corno
1 Tromba
1 Trombone
Timpani
Percussione3 Triangoli
3 Piatti sospesi
3 Tamtam
3 Tomtom
Tamburo basco
Tamburo piccolo
Grancassa (con e senza il piatto)
Bongos, Guiro
Castagnetti
Raganella
Frusta
Flauto a culisse
Caccavella brasiliana (Cuíca o Puíta)
Caccavella napoletana (Putipù)
Scetavajasse (Reco-Reco napoletane con sistri)
Crotali
Marimba
Vibrafono
Campane tubolari
Trinidad steel drum
Flessatono
[per 3]
Pianoforte anche Celesta e Fisarmonica ad lib.
Archi