Musica da camera Strumenti a tastiera 1959

Sonata per pianoforte (Klaviersonate)

Lavoro su commissione delle Berliner Festwochen

Anno di composizione 1959
Durata 14 minuti

Per Gerhart von Westermann

I Molto movimentato
II Cantabile, con tenerezza
III Vivace

Prima assoluta

Prima assoluta 26. Settembre 1959

Berlino · Berliner Festwochen

Pianoforte Klaus Billing

Note

Questa sonata è strettamente connessa con un numero di composizioni – “Antifone”, “Il Principe di Homburg”, “Tre studi sinfonici” – con i quali alla fine degli anni ‘50, poco prima del mio trasferimento da Napoli a Roma, cercai di consolidare le esperienze artistiche e tecnico-compositive degli ultimi dieci anni, vale a dire di provvedere lo stile personale anche di una inconfondibile tecnica compositiva. Il richiamo alle forme antiche scaturisce dal desiderio di chiarezza e di trasparenza, un desiderio di cui è alla base la necessità di comunicazione.
Nella “Sonata” troviamo, nel primo tempo, la contemporaneità e l’opposizione di due elementi contrastanti; il secondo tempo è mantenuto in forma di Canzone, e il Finale è una fuga verace, un modesto ommaggio a Johann Sebastian Bach.

Hans Werner Henze